Parotite: tipo di precauzioni per evitare l’infezione

Parotite: tipo di precauzioni per evitare l’infezione

Parotite: tipo di precauzioni necessarie per evitare il contagio

 

La parotite, chiamata più comunemente orecchioni, è una malattia virale contagiosa e un tempo era molto comune, considerata come tipica malattia infantile. Con l’attuazione della vaccinazione diffusa, l’incidenza della parotite nella popolazione è diminuita notevolmente, ma non scomparsa.

Causata dal Rubulavirus, della famiglia dei paramyxoviridae, colpisce le persone a livello globale ed è l’unica causa nota di parotite epidemica. La maggior parte dei casi di parotite si osserva a fine inverno e all’inizio della primavera. 

Si tratta di una patologia con prognosi generalmente positiva, ma in casi particolari può divenire pericolosa, ad esempio in individui con immunodeficienza.  

 

Parotite: tipo di precauzioni per evitare l’infezione 

Il virus della parotite è altamente infettivo e trasmissibile attraverso il contatto diretto con goccioline respiratorie, saliva e fomiti domestici (oggetti di uso comune, che posso essere contaminati e diffondere la malattia). Per questo motivo è necessario adottare delle misure specifiche per evitare di contrarre l’infezione.

Come prima precauzione si pone il paziente in isolamento, come previsto in tutti i casi di malattia infettiva e quindi trasmissibile. 

Contemporaneamente, vengono messe in atto le misure precauzionali raccomandate.(1) Nel caso della parotite, si applicano le precauzioni standard e da droplet. Ma vediamole nel dettaglio: 

 

Precauzioni standard

L’igiene delle mani per la prevenzione dell’infezione da Parotite

Il lavaggio delle mani con acqua e sapone per almeno 40-60 secondi, assicurandosi di non usare mani pulite per chiudere il rubinetto, deve essere eseguito sempre, ma soprattutto se le mani sono visibilmente sporche, dopo aver usato il bagno o in caso di potenziale esposizione a organismi sporigeni. 

In alternativa all’utilizzo di acqua e sapone è possibile strofinare le mani con alcool applicato generosamente per coprire completamente le mani; strofinare le mani fino a quando sono asciutte. 

 

Uso dei Guanti come precauzione per la parotite

Devono essere indossati quando si tocca sangue, fluidi corporei, secrezioni, escrezioni, mucose o pelle non intatta. Cambiarli in caso di contatto con materiale potenzialmente infetto nello stesso paziente per evitare la contaminazione incrociata tra un paziente e l’altro. Rimuovere i guanti prima di toccare le superfici e pulire gli oggetti.

Attenzione: indossare guanti non attenua la necessità di una corretta igiene delle mani. 

 

Uso di protezioni per il volto

Indossare una maschera e una protezione per gli occhi o per il viso (come una visiera, ad esempio) durante le procedure che possono spruzzare o schizzare sangue, fluidi corporei, secrezioni o escrezioni. 

 

Vestiario adeguato per la prevenzione dell’infezione da Parotite

Indossare adeguato vestiario per proteggere la pelle o gli indumenti durante procedure che possono spruzzare o schizzare sangue, fluidi corporei, secrezioni o escrezioni. 

 

Uso di aghi e altri oggetti appuntiti 

Fare attenzione a non rompere, piegare o manipolare direttamente gli aghi usati.  Gettare tutti gli oggetti taglienti usati in contenitori appropriati, resistenti alla perforazione.

 

Precauzioni da droplets

Maschere chirurgiche come precauzione da droplets

Per evitare infezioni da agenti che si trasmettono tramite le goccioline respiratorie, è necessario indossare le mascherine chirurgiche o i respiratori specifici e mantenere comunque una distanza precauzionale dal paziente, di almeno due metri.

La maschera o il respiratore devono essere rimossi da dietro la testa afferrando i lacci inferiori, quindi i lacci superiori, e rimuovendo senza toccare la parte davanti.

 

Med4Care Marco De Nardin

Dott. Marco De Nardin

 Fonti e note:

  1. https://www.cdc.gov/infectioncontrol/pdf/guidelines/isolation-guidelines-H.pdf

 

Per approfondire:

Lascia un commento