NEWS CORONAVIRUS 22 febbraio

NEWS CORONAVIRUS 22 febbraio

IMPORTANTE – NEWS CORONAVIRUS

Alla luce dei recenti eventi queste sono le indicazioni che vi suggeriamo:

1. Se avete dei sintomi lievi NON ANDATE IN OSPEDALE. Saranno presi d’assalto da gente confusa e terrorizzata, mentre voi siete informati in modo serio e non dovete muovervi a casaccio; rischiate di infettare tutti, se foste infetti, e/o di venire infettati se non avete niente. Invece chiamate il medico di base o il 118/112. Verranno a farvi il tampone a casa. Non allarmatevi, prendete farmaci anti-influenzali se avete sintomi del raffreddore/influenza. Ricordatevi che c’è in giro l’influenza stagionale per cui molto probabilmente avete semplicemente quella.
2. Se avete sintomi importanti solo allora venite in ospedale, che tratterà sempre di più i casi acuti e chi ha sintomi lievi lo lascerà ad attendere per ore ed ore in sala di attesa con rischio di mettere tutti in uno stesso stanzone.
3. Evitate luoghi affollati e contatti stretti non necessari: questo criterio si applica specialmente in Lombardia e Veneto e ancor di più nei comuni più a rischio
4. Non chiamate il 1500 per notizie generiche. Quelle ve le diamo noi con il comunicato. Lasciate il numero libero per chi ha domande circostanziate a cui solo gli operatori specializzati possono rispondere: esempio chi è stato in pronto soccorso di un ospedale dove ci sono stati i casi di Coronavirus deve andare a farsi fare il tempone e dove? Queste sono le domande utili per il 1500. Tutto il resto, lasciate stare.
5. Chiamate il 118/112 SOLO se avete sintomi influenzali o altri problemi SERI e non per ricevere informazioni!

Queste nuove misure si rendono necessarie dal momento che il criterio epidemiologico del contatto con Cina o persone provenienti dalla Cina è saltato. Tutti i nuovi casi specialmente nel Veneto non sono stati in contatto con chi proveniva dalla Cina, significa che non possiamo avere dei criteri e chiunque abbia sintomi di influenza è attualmente potenzialmente infetto da Coronavirus.

Pregasi massima diffusione

Med4Care Marco De Nardin

Dott. Marco De Nardin

Lascia un commento