Morbillo: tipo di precauzioni per evitare l’infezione

Morbillo: tipo di precauzioni per evitare l’infezione

Morbillo: precauzioni per evitare il contagio

Il morbillo è un virus membro della famiglia Paramyxoviridae e del genere Morbillivirus. Il virus del morbillo produce la malattia morbillo, che è una malattia virale febbrile acuta, altamente contagiosa.

Il virus viene trasmesso tramite contatto da persona a persona e diffuso per via aerea. A causa della sua modalità di trasmissione e della sua capacità di rimanere sospeso in aria per un periodo prolungato, le persone si infettano facilmente (1). La sua elevata contagiosità e la sua intrinseca efficienza infettiva si traducono in continue epidemie annuali multiple in tutto il mondo, specialmente nei non vaccinati.

Se esposto al morbillo, l’individuo non solo sviluppa manifestazioni cliniche, ma è a rischio di varie complicazioni. Continua ad essere una delle principali cause di morte nei bambini di età inferiore ai cinque anni in tutto il mondo e i sopravvissuti sono a rischio di complicazioni neurologiche, polmonari e gastrointestinali.

L’intensificazione delle attività di vaccinazione ha avuto un’influenza decisiva sulla riduzione del 75% dei decessi per morbillo. Nei paesi in cui il morbillo è stato praticamente eliminato, i casi importati da altri paesi rimangono un’importante fonte di infezione.

 

Morbillo: tipo di precauzioni per evitare l’infezione

Non esiste un trattamento specifico per il  morbillo, ad eccezione delle cure di supporto per alleviare i sintomi comuni associati a questa condizione. Le misure di supporto includono antipiretici per la febbre, l’idratazione e un adeguato supporto nutrizionale. Pertanto, la prevenzione è un fattore importante per evitare il contagio e la diffusione della malattia.

La modalità di trasmissione del morbillo è principalmente da persona a persona, attraverso la diffusione di goccioline di flügge nell’aria (2). Quando il virus è nell’aria o su una superficie infetta, rimane attivo e contagioso per periodi fino a due ore. Il virus può essere trasmesso da un individuo infetto da quattro giorni prima a quattro giorni dopo la comparsa dell’eruzione cutanea.

Come prima precauzione si pone il paziente in isolamento, come previsto in tutti i casi di malattia infettiva e quindi trasmissibile. 

Contemporaneamente, vengono messe in atto le misure precauzionali raccomandate (3). Nel caso del morbillo, si applicano le precauzioni standard, da contatto e droplets.

 

Precauzioni standard

L’igiene delle mani per la prevenzione dell’infezione da Morbillo

Il lavaggio delle mani con acqua e sapone per almeno 40-60 secondi, assicurandosi di non usare mani pulite per chiudere il rubinetto, deve essere eseguito sempre, ma soprattutto se le mani sono visibilmente sporche, dopo aver usato il bagno o in caso di potenziale esposizione a organismi sporigeni. 

In alternativa all’utilizzo di acqua e sapone è possibile strofinare le mani con alcool applicato generosamente per coprire completamente le mani; strofinare le mani fino a quando sono asciutte. 

 

Uso dei Guanti come precauzione per il Morbillo

Devono essere indossati quando si tocca sangue, fluidi corporei, secrezioni, escrezioni, mucose o pelle non intatta. Cambiarli in caso di contatto con materiale potenzialmente infetto nello stesso paziente per evitare la contaminazione incrociata tra un paziente e l’altro. Rimuovere i guanti prima di toccare le superfici e pulire gli oggetti.

Attenzione: indossare guanti non attenua la necessità di una corretta igiene delle mani. 

 

Uso di protezioni per il volto

Indossare una maschera e una protezione per gli occhi o per il viso (come una visiera, ad esempio) durante le procedure che possono spruzzare o schizzare sangue, fluidi corporei, secrezioni o escrezioni. 

 

Vestiario adeguato per la prevenzione dell’infezione da Morbillo

Indossare adeguato vestiario per proteggere la pelle o gli indumenti durante procedure che possono spruzzare o schizzare sangue, fluidi corporei, secrezioni o escrezioni. 

 

Uso di aghi e altri oggetti appuntiti 

Fare attenzione a non rompere, piegare o manipolare direttamente gli aghi usati.  Gettare tutti gli oggetti taglienti usati in contenitori appropriati, resistenti alla perforazione.

 

Precauzioni da contatto per il Morbillo

Come prevenire le infezioni da contatto nel morbillo: i dispositivi di protezione individuale (DPI) da utilizzare

Quando è necessario interagire con un paziente infetto da morbillo, bisogna indossare guanti e camici prima di entrare nella stanza del paziente e bisogna rimuoverli prima di rientrare nella zona pulita, in modo da non contaminare l’ambiente esterno. 

Se disponibili, preferire articoli monouso; se non sono disponibili, i presidi devono essere sempre puliti e disinfettati prima di ogni nuovo utilizzo.

L’igiene delle mani deve essere eseguita immediatamente dopo la rimozione dei presidi. Fare attenzione a non toccare alcuna superficie potenzialmente contaminata quando si esce dalla stanza. 

 

Precauzioni da droplets per il morbillo

Maschere chirurgiche come precauzione da droplets

Per evitare infezioni attraverso le goccioline respiratorie, è necessario indossare le mascherine chirurgiche o i respiratori specifici e mantenere comunque una distanza precauzionale dal paziente, di almeno due metri.

La maschera protettiva deve essere rimossa da dietro la testa afferrando i lacci inferiori, quindi i lacci superiori, e rimuovendola senza toccare la parte anteriore.

 

 

Med4Care Marco De Nardin

Dott. Marco De Nardin

  1. Peter M. Strebel, MB, Ch.B., MPH, e Walter A. Orenstein, MD Measles
  2. Le goccioline di Flügge, o Droplet, sono piccole goccioline respiratorie, emesse da colpi di tosse o starnuti.
  3. https://www.cdc.gov/infectioncontrol/pdf/guidelines/isolation-guidelines-H.pdf

Lascia un commento