Cosa sono le riviste scientifiche?

Cosa sono le riviste scientifiche?

Le riviste scientifiche sono dei giornali altamente specializzati che pubblicano esclusivamente degli studi scientifici.

 

Tipologie di riviste scientifiche

Le riviste scientifiche sono in genere specializzate su un argomento particolare. Facciamo qualche esempio:

Ogni rivista scientifica è specializzata in un settore, o branca particolare.

 

Come sono strutturate le riviste scientifiche?

Le riviste scientifiche hanno un editore e una redazione come le testate giornalistiche. Hanno anche una commissione scientifica che è deputata alla valutazione dei vari articoli che vengono sottoposti dai vari autori, per la pubblicazione.

La maggior parte delle riviste scientifiche analizzano attentamente i contenuti pubblicati, sottoponendoli ad una commissione scientifica che ne comprova la validità e, dunque, non possono che essere una buona garanzia di qualità dell’informazione, di attendibilità. Le riviste specializzate hanno un “punteggio”, detto impact factor, che identifica il loro valore scientifico. Più è alto il punteggio e più è difficile per gli autori pubblicare nella rivista, perché c’è molta competizione tra gli autori per pubblicare nelle riviste più quotate.

Gli articoli scientifici vengono raccolti in alcuni motori di ricerca specializzati, il più noto dei quali è Pubmed, preziosa fonte utilizzata anche dagli specialisti ed accessibile a chiunque desideri informarsi più specificatamente.

Ciò che, tuttavia, è importante considerare, sono il numero e l’oggettività delle prove a favore di una determinata ipotesi, quindi come uno studio viene condotto, il modello sperimentale che viene utilizzato.

Naturalmente, i risultati ottenuti devono essere significativi per quella determinata ricerca e coerenti tra loro, al fine di poter condurre ad una conclusione comune.

 

Come si mantiene una rivista scientifica?

Le riviste scientifiche specializzate non hanno pubblicità al loro interno. Per questo motivo i loro introiti derivano soltanto da due tipi di entrate:

  • dagli autori, a cui viene chiesto un contributo per la pubblicazione dei loro contenuti;
  • dai lettori, che devono pagare un abbonamento annuale per poter consultare tutti i numeri della rivista, oppure che desiderano leggere, e quindi acquistare, un singolo articolo della rivista.

 

Quanto costa una rivista scientifica?

Gli abbonamenti annuali sono molto variabili nel prezzo, ma si aggirano tra i 15 e i 40 dollari all’anno per ogni rivista specializzata.

 

Chi compra una rivista scientifica?

Una rivista specializzata ha un mercato limitato agli addetti ai lavori.

 

 

Med4Care Marco De Nardin

Dott. Marco De Nardin

 

Lascia un commento