Coronavirus: cosa fare in caso di sintomi

Coronavirus: cosa fare in caso di sintomi

Cosa dobbiamo fare se abbiamo dei sintomi respiratori in questo momento?

Diamo delle indicazioni di massima sulle norme da comportamento da tenere.

 

CASO B

Qualora i sintomi siano:

  • FEBBRE
  • TOSSE
  • MAL DI GOLA
  • DOLORI MUSCOLARI

NON è possibile in questi casi dire se avete un’influenza, un raffreddore o il Coronavirus. Per cui respirate profondamente, non ci pensate.

 

COSA DOVETE FARE:

  1. Non vale la pena che chiamiate il vostro medico. Probabilmente non vi risponderà perchè sarà oberato di lavoro.
  2. Rimanete in casa, non uscite per nessun motivo.
  3. Evitate di stare a contatto con i vostri familiari, specialmente se ci sono degli anziani attorno.
  4. Se potete, vivete in una stanza della casa dedicata a voi. Fatevi passare il cibo 
  5. Indossate la mascherina ogni volta che dobbiate necessariamente avere contatto con qualcuno, per evitare di contagiarlo
  6. FARMACI: prendete anti-infiammatori meglio FANS tipo oki brufen etc piuttosto che paracetamolo. Utili probabilmente nel ridurre l’infiammazione. Prendete anche un gastroprotettore.
  7. SORVEGLIANZA: SOLO SE INSUFFICIENZA RESPIRATORIA, allora CHIAMARE IL 118
Perchè non bisogna andare al Pronto Soccorso?
  1. perchè non siete in condizioni critiche e non dovete intasare gli ospedali, quelli servono per chi sta molto peggio di voi
  2. perchè andando in ospedale ed essendo potenzialmente contagiati potreste diffondere il contagio
  3. perchè una volta visitati vi rimanderanno a casa: non ci sarà posto in ospedale per chi ha soltanto la febbre o poco più.

 

CASO C

Se avete una progressiva MANCANZA DI RESPIRO, detta anche INSUFFICIENZA RESPIRATORIA, ovvero:

  • vi manca l’aria sempre di più man mano che respirate
  • non riuscite a compiere movimenti anche ridotti senza avere fame d’aria

Non fatevi portare all’ospedale da amici o parenti. Sarà il 118 a venire a prendervi con l’ambulanza.

Vi assisteremo in ospedale fino a che non vi sarà passata questa sintomatologia. Nella maggior parte dei casi non sarete gravi e non dovrete essere sottoposti a manovre invasive.

QUANTI SARANNO I PAZIENTI CRITICI? ABBIAMO ELABORATO UN MODELLO MATEMATICO PER STABILIRLO: 

Med4Care Marco De Nardin

Dott. Marco De Nardin

Questo articolo ha 5 commenti.

  1. Antonio rocco

    Grazie

  2. Arianna

    Poi ci sono persone come me allergiche al paracetamolo…che usano solo brufen per poter abbassare la febbre…

    E leggere queste notizie ti fanno venire un ansia :(((

    1. Sabrina

      Condivido, anche io stessa situazione!

  3. Paola

    Mi scusi. Non ho capito.. Paracetamolo è meglio che brufen? È vero?

Lascia un commento