Sindrome da Distress Respiratorio Acuto (ARDS)

Sindrome da Distress Respiratorio Acuto (ARDS)

Sindrome da Distress Respiratorio Acuto (ARDS)

 

Cos’è la ARDS

La Sindrome da Distress Respiratorio Acuto, o ARDS, è una malattia per la quale si sviluppa un’insufficienza respiratoria acuta.

 

Quanto è frequente? Epidemiologia dell’ARDS

La sindrome da distress respiratorio acuto (ARDS) è una situazione clinica piuttosto comune che presenta una mortalità molto elevata nelle sue forme più severe toccando anche percentuali del 46% e mantenendo, in ragione dell’eziologia, un range di mortalità compreso tra il 24,1% e il 40,6%.

 

Fisiopatologia dell’ARDS

Comunemente la condizione di ARDS può riscontrarsi in corso di quella che è definita come sindrome da risposta infiammatoria sistemica (SIRS) che spesso complica la gestione del paziente politraumatizzato oppure del paziente settico.

 

Diagnosi e valutazione dell’ARDS

Un ruolo fondamentale per la diagnosi e la valutazione dell’ARDS ha il rapporto pO2/FiO2.

 

Come si tratta l’ARDS? Principi di terapia

Attualmente sono punti fermi della terapia del paziente in ARDS:

  • L’utilizzo di bassi volumi correnti secondo il modello del “baby lung”;
  • L’utilizzo di relativamente elevati regimi di PEEP (pressione positiva di fine espirio);
  • Un’oculata gestione fluidica;
  • L’utilizzo di farmaci miorilassanti;
  • Il posizionamento prono del paziente;
  • Il ricorso alla ossigenzione extracorporea (ECMO).

Tutti questi passi terapeutici possono essere variamente e progressivamente adottati nel paziente con ARDS.

 

dott. Vincenzo Campanile

dott. Vincenzo Campanile

 

Med4Care Marco De Nardin

Dott. Marco De Nardin

 

Per approfondire:

Lascia un commento