Esitazione minzionale: la difficoltà ad iniziare a urinare

Esitazione minzionale: la difficoltà ad iniziare a urinare

Esitazione minzionale: la difficoltà ad iniziare ad urinare

L’esitazione minzionale è un sintomo che fa parte dei disturbi della minzione di natura ostruttiva.

 

Cos’è l’esitazione minzionale?

L’esitazione minzionale è un sintomo che identifica la condizione per cui una persona faccia fatica ad iniziare ad urinare. Spesso è accompagnata dalla necessità di sforzarsi attivamente per iniziare ad urinare. Infatti, contrarre i muscoli dell’addome può produrre una maggiore pressione interna in modo che la vescica sia schiacciata dalla stessa e inizi a svuotarsi.

 

Quali sono le cause? Eziologia dell’esitazione minzionale

La forma più frequente interessa il maschio adulto-anziano è causata da una ostruzione dell’uretra, che è quel canale che conduce l’urina dalla vescica all’esterno del corpo. Nella maggior parte dei casi essa è causata dall’ingrandimento della ghiandola che circonda l’uretra per il suo tratto intermedio, che si chiama prostata, donde la definizione di “ipertrofia prostatica“.

 

Fisiopatologia della difficoltà ad iniziare ad urinare

Se vi è un’ostruzione dell’uretra dall’esterno, detta anche “compressione ab estrinseco” c’è un’aumentata resistenza al flusso dell’urina verso l’esterno. Così quando il muscolo detrusore della vescica si contrae per fare uscire l’urina

 

Cause specifiche dell’esitazione minzionale

Cause di esitazione minzionale nel maschio adulto

Nell’uomo adulto la causa dell’ostruzione urinaria responsabile della sintomatologia è in genere da ricercarsi nell’ipertrofia prostatica che comprime l’uretra e, meno frequentemente, nel restringimento dell’uretra, o stenosi ureterale.

Cause di esitazione minzionale nel maschio giovane

Nel maschio giovane la causa di ostruzione urinaria responsabile dei sintomi è più probabile sia un restringimento anomalo dell’uretra o del foro di uscita verso l’esterno, che si chiama meato uretrale esterno. In questo caso si ha la fimosi, che è un restringimento, in genere cicatriziale, del meato stesso.

Cause di esitazione minzionale nella donna

Sono certamente molto meno frequenti che nell’uomo. Questo è dovuto al fatto che l’uretra femminile è molto più corta di quella maschile e quindi ha meno probabilità di essere soggetta a compressioni o ostruzioni lungo il suo percorso. Inoltre l’assenza della prostata nella donna esclude l’ipertrofia prostatica tra le cause possibili. In genere si tratta di ostruzioni anomale del meato uretrale esterno.

 

Sintomi associati alla difficoltà ad iniziare ad urinare

Altri sintomi associati alla difficoltà ad iniziare ad urinare possono essere:

Tutti questi disturbi associati sono anch’essi indice di ostruzione urinaria.

 

Valutazione e diagnosi dell’esitazione minzionale

 

 

Soluzioni per l’esitazione minzionale

Qualora si verifichi la difficoltà ad urinare nel senso di iniziare a urinare, è opportuno rivolgersi ad un medico. Se si tratta di una cosa che è accaduta in modo improvviso, è più probabile che si tratti di una disuria prodotta da un’infezione urinaria che ha causato una cistite acuta o, più probabilmente, una prostatite acuta.

Se essa perdura e peggiora nel tempo, invece, è opportuno consultare uno specialista urologo prenotando una visita urologica perchè la causa è probabilmente da ricercarsi in un’ostruzione urinaria.

 

Terapie per l’esitazione minzionale

Dipendono dalla causa che la produce.

Se si tratta dell’ingrossamento della prostata, si potranno utilizzare terapie farmacologiche o la chirurgia.

Nel caso della stenosi uretrale si potranno eseguire delle dilatazioni inserendo nel pene dei cateteri speciali per dilatare l’uretra, solo dopo prescrizione dell’urologo. In casi selezionati si ricorre alla chirurgia anche in questo caso.

Lascia un commento